Isole Eolie

Sono sette le Isole Eolie abitate, e tutte diverse tra loro per caratteristiche naturali e risorse ambientali.
 
Vulcano vista da LipariVulcano è l'isola più vicina a Milazzo, separata da Lipari da soli tre miglia di mare. L'Isola è composta da quattro edifici vulcanici dei quali, l'unico attivo è il Gran Cratere di Fossa  la cui ultima eruzione risale al 1888-90, da allora si presenta in fase "fumarolica". Molto frequentata dai turisti, tra l'altro per la presenza di acque e fenomeni termali è la famosa pozza dei fanghi della Baia di Levante. Unica e di particolare bellezza è la Baia di Ponente, caratterizzata dalla spiaggia composta di finissima sabbia nera e, dalla quale è possibile ammirare tramonti tra i più belli al mondo.
 
Lipari è la più grande e popolata delle Eolie, ciò contribuisce a renderla meta turistica ambita anche nel periodo invernale. Dal punto di vista amministrativo, il Comune di Lipari abbraccia tutte le Isole Eolie ad eccezione di quella di salina.

Tra i luoghi di maggior rilievo ed ai quali è essenziale far visita una volta posto piede sull'Isola, citiamo l'Acropoli, il Castello che ospita il Museo Archeologico Eoliano, la Cattedrale di S. Bartolomeo (SantoLipari -  Marina Corta Patrono dell'isola), le chiese di S. Caterina, dell'Addolorata e dell'Immacolata.

Il centro di Lipari è posto tra le insenature di Marina Corta che, con il suo porticciolo dei pescatori, rappresenta la più incantevole piazza dell'Isola e Marina Lunga. Altra zona degna di nota è la zona delle cave di pomice, da visitare possibilmente in barca anche per non rinunciare ad un tuffo in acque cristalline.
 
Salina è particolarmente apprezzata, anche per il suo carattere appartato che viene esaltato dalla vegetazione e dalle coste impervie. La Fossa delle Felci, cima più alta dell'isola, sfiora i mille metri. Salina è la terra dei capperi e dei vigneti nei quali si produce, in particolare, la pregiata Malvasia (vino dolce). Degna di nota è anche la piccola frazione a strapiombo sul mare di Pollara che è stata scenario di alcune scene del famoso film "Il postino".
 
Panarea è spesso considerata la più bella dell'arcipelago. Caratterizzata dalle candide villette ornate di fiori ed unite da vicoletti tra i quali abbondano localini di ritrovo e boutique. Attorno a Panarea è possibile notare svariati scogli ed isolotti: Basiluzzo, Dattilo, Bottaro, Spinazzola, Lisca Bianca, Lisca Nera, Panarelli ma è assolutamente da non perdere la favolosa Cala Junco.
 
Stromboli è un'isola magnifica, dalla natura selvaggia ed incontaminata, famosa in tutto il mondo per la presenza del grande vulcano attivo e dai quali coni fuoriescono lapilli e magma che si riversa lungo la "Sciara del Fuoco" fino a raggiungere il mare. Ficogrande, Piscità, S. Vincenzo e Ginostra si trovano alle falde del vulcano mentre Ginostra è un piccolo ed incantevole borgo con circa 30 abitanti raggiungibile solo dal mare. Tra le caratteristiche dell'Isola si fanno notare le splendide spiagge dalla sabbia nera, le numerose ed affascinanti calette ed un mare blu e profondo a circondarla.
Emozionante e suggestiva può essere la scalata del vulcano (si consiglia l'accompagnamento di una guida) o una visita all'isolotto di Strombolicchio con la sua vetta, raggiungibile attraverso una ripida scaletta scavata nella roccia, dalla quale è possibile godere di un singolare panorama.
 
Filicudi, conosciuta come Phoenicusa nell'antichità, deve il suo nome alla fitta vegetazione di felci che la ricopriva un tempo. L'Isola ha forma ovale ed è come le altre dell'arcipelago di origine vulcanica. Dispone di un minuscolo molo ed è possibile trovarvi solo qualche motofurgone, i principali centri abitati sono quelli del Porto, animato da ristoranti e botteghe, Pecorini Mare e Val di Chiesa. Si consiglia una visita al Villaggio Preistorico di Capo Graziano dal quale sono visibili i resti di una ventina di capanne risalenti all'età del bronzo. Un giro in barca attorno all'Isola di Filicudi permette di ammirare le numerose grotte ed in particolare la più grande, detta del Bue Marino per la presenza nel passato di una Foca Monaca al suo interno.
 
Alicudi, si presenta aspra e solitaria, disposta sulle rotte meno battute dell'Arcipelago Eoliano, non dispone di strade ed è quindi priva della presenza di auto o moto. E' proprio tale caratteristica a rendere Alicudi una delle più particolari tra le Isole Eolie e può essere molto interessante percorrere i viottoli (Mulattiere) che consentono di spostarsi all'interno soltanto a piedi o a cavallo dei simpatici asinelli che contribuiscono ad allietare "l'esplorazione".

Condividi...

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Contatti

Contattaci via MailSeguici su FacebookSeguici su Google+Invia un tuo commento

Servizi

WiFiParcheggio riservato all'interno della struttura.Piscina